Clausola penale nei contratti

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

La clausola penale è un utile strumento che puoi utilizzare nei tuoi contratti per tutelarti in caso di inadempimento o ritardo nell’adempimento. Abbiamo già parlato di cosa sia un contratto e di quanto sia importante farsi assistere da un avvocato per la sua redazione. Adesso vediamo insieme come inserire correttamente la clausola penale nei tuoi contratti, senza che la controparte possa sollevare contestazioni e rivolgersi al giudice. Noi di DirittodelWeb mettiamo a tua disposizione il nostro servizio di consulenza fiscale e legale online. Contattaci per usufruire del nostro servizio di contrattualistica.

Cosa vuol dire clausola penale

Cosa vuol dire clausola penale? O, più correttamente, che cos’è la clausola penale e a che cosa serve? Per rispondere a questa domanda, dobbiamo fare riferimento al codice civile.

Con la clausola penale si conviene che, in caso di inadempimento o di ritardo nell’adempimento, uno dei contraenti è tenuto a una determinata prestazione. Per effetto della clausola penale si limita il risarcimento alla prestazione promessa, se non è stata convenuta la risarcibilità del danno ulteriore. La penale è dovuta indipendentemente dalla prova del danno. In altre parole, in un contratto scritto puoi prevedere una penale se la tua controparte sarà inadempiente o ritarderà l’adempimento. In questo caso, la penale sarà dovuta, senza che tu debba provare di aver subito un danno. La clausola penale ha per oggetto una determinata prestazione. Generalmente si tratta di una somma di danaro, ma non sempre.

Come stabilito all’articolo 1383 del codice civile, inoltre,il creditore non può domandare insieme la prestazione principale e la penale, se questa non è stata stipulata per il semplice ritardo. In caso di inadempimento, dovrai quindi scegliere se richiedere al tuo debitore la prestazione principale o la penale. Dovrai scegliere in base al caso specifico.

Ma come scrivere una penale in un contratto? Esistono delle regole da rispettare?Continua a leggere questo articolo per saperne di più!

Come scrivere una clausola penale

Partiamo con un esempio. Hai un’agenzia di marketing e stipuli un contratto di collaborazione con un influencer del valore di 5.000 euro. Puoi prevedere una penale del valore di 100.000 euro? No, perché si tratterebbe di una penale sproporzionata!

La clausola penale deve essere equa e proporzionata al valore della prestazione principale stabilita nel contratto. La penale serve, infatti, a quantificare anticipatamente, in maniera giusta, il possibile danno in caso di inadempimento per evitare una causa.

Chi ha firmato un contratto con una penale sproporzionata può rivolgersi a un avvocato per intentare una causa e chiedere al giudice di ricondurre a equità la clausola in questione. Il giudice non annullerà del tutto la penale da pagare, ma farà in modo che l’importo dovuto sia più equo, proporzionato cioè al danno subito a seguito dell’inadempimento.

Infatti, come previsto dall’articolo 1384 c.c., la penale può essere diminuita equamente dal giudice, se l’obbligazione principale è stata eseguita in parte ovvero se l’ammontare della penale è manifestamente eccessivo, avuto sempre riguardo all’interesse che il creditore aveva all’adempimento.

Quindi fai molta attenzione e scegli un avvocato esperto per la redazione dei tuoi contratti per evitare contestazioni della clausola penale se questa è sproporzionata. La penale si può ridurre quando dalla sua applicazione deriva un ingiusto arricchimento di una delle due parti

Contattaci per usufruire del nostro servizio di contrattualistica. Noi di DirittodelWeb possiamo occuparci dei tuoi contratti prevendendo una clausola penale proporzionata, che la tua controparte non potrà contestare.

Conclusioni e consigli

Hai dei dubbi? Scrivici nei commenti, ti risponderemo!

Siamo sempre a disposizione se vuoi ricevere una consulenza gratuita.

Contattaci tramite il form che trovi qui sotto!

Vuoi saperne di più?

marchio registrato

Avvocati e commercialisti
del mondo digitale.

Servizi